Artrite reumatoide: le nuove linee guida NICE

Immagine 1850
Dopo 9 anni, il NICE (National Institute for Health and Care Excellence), l’ente pubblico inglese considerato punto di riferimento internazionale per le raccomandazioni sanitarie, ha aggiornato le sue linee guida sull’artrite reumatoide.

In Gran Bretagna l’artrite reumatoide colpisce l’1% della popolazione, soprattutto donne (il rapporto tra i sessi è 3:1) e si sviluppa tra i 40 e 60 anni; nel 15% dei malati si presenta in forma severa.

Il NICE inglese ha appena aggiornato le sue linee guida in materia. Rispetto al passato, le raccomandazioni enfatizzano maggiormente la strategia treat-to-target (T2T) che prevede obiettivi definiti, misurabili e clinicamente rilevanti. L’obiettivo è quello di ottenere la remissione dell’artrite reumatoide o, se non può essere raggiunta, la bassa attività della malattia. Lo strumento di misurazione consigliato è il DAS28 in grado di dare un punteggio in base alla valutazione del numero di articolazioni dolenti, alla valutazione del dolore da parte del paziente e in funzione di un indice quantitativo di infiammazione.


Per i pazienti adulti il NICE consiglia la prescrizione di farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD) come methotrexate, leflunomide o sulfasalazina, assunti oralmente entro 3 mesi dall’insorgenza dei sintomi. In alternativa, per le forme lievi o nei rari casi di reumatismo palindromico, l’ente inglese consiglia l’assunzione di idrossiclorochina.
Il dosaggio dei farmaci può essere aumentato progressivamente e qualora il target non venga raggiunto si può prescrivere un ulteriore DMARD in combinazione. E’ ammesso un trattamento ponte con steroidi all’inizio del trattamento con un nuovo DMARD.


I pazienti che almeno per un anno, senza usare steroidi, riescono a mantenere gli obbiettivi prefissati dalla T2T possono, sotto controllo medico, ridurre i dosaggi fino a interrompere la terapia con DMARD.


Durante la terapia può essere necessario controllare i sintomi del dolore. In questi casi il NICE consiglia unicamente l’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) da assumere oralmente. In ogni caso, i medici devono prescriverne la minima dose efficace per il più breve tempo possibile, in accoppiata con un inibitore della pompa protonica, e rivalutare periodicamente i fattori che aumentano il rischio di effetti collaterali.

Sei mesi dopo aver raggiunto l’obiettivo di remissione (o bassa attività) della malattia si può procedere con una rivalutazione dello stato della patologia. L’ecografia è sconsigliata come esame di routine nel monitoraggio della malattia.



Bibliografia: Evidence | www.evidence.it 1 Dicembre 2018 | Volume 10 | Issue 11 | e1000191

Vietata la distribuzione o l’esposizione al pubblico

Reumaflex 50 mg/ml soluzione iniettabile, siringa preriempita
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,15 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €22,79 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,20 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €29,46 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,25 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €34,14 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,30 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €43,02 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,35 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €47,05 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,40 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €56,90 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,45 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €59,68 Classe A
50 mg/ml soluzione iniettabile, siringhe preriempite” 4 siringhe preriempite da 0,50 ml con ago sottocutaneo fisso: prezzo €69,88 Classe A
Medicinale soggetto a prescrizione medica da rinnovare volta per volta.


Cod. REU-2019-003 - Materiale promozionale destinato ai Medici depositato presso l’AIFA il 31/05/2019




 
🕑