Il fermento è un portento

Un cibo antico, naturale e altamente digeribile può rivelarsi un utile alleato contro il gonfiore intestinale. Si tratta del kefir, un latte fermentato di origine caucasica, ricco in microrganismi benefici in grado di arrivare all’intestino ancora vivi e apportare così benefici al microbiota intestinale.


Il termine deriva dall’armeno keif, che significa benessere. Pur non essendo un vero probiotico - non risponde ai requisiti specifici stabiliti dal Ministero della Salute (specie e ceppo batterico identificati e concentrazione minima per la colonizzazione) - il kefir è un ottimo riequilibrante della flora batterica, con proprietà antinfettive e stimolanti il sistema immunitario. Ideale per chi è intollerante al lattosio perché povero in lattosio e ricco di lattasi (l’enzima che metabolizza il lattosio), l’alimento è indicato a tutti, compresi i bambini e gli anziani, perché ricco in calcio, magnesio, aminoacidi e vitamine, l’alimento è particolarmente consigliato a chi soffre di eccessivo accumulo addominale di gas per la sua attività regolatoria delle funzioni intestinali. Il fermento è un portento.